Bonus 2020 Energia Elettrica

Condividi su: Facebook Twitter

Nell’ultima Legge di Bilancio 2020 sono state previste dal Governo delle specifiche agevolazioni nei settori dell’energia elettrica, dell’acqua e del gas, finalizzate a fornire un sostegno alle famiglie italiane in possesso dei requisiti per poterne usufruire. Parliamo di supporti finanziari, sconti e contributi.

Scopriamo insieme, nel dettaglio, chi può utilizzare quelle relative all’energia elettrica e in cosa esse effettivamente consistono.

Chi può usufruire del Bonus Energia

Il cosiddetto Bonus Energia Elettrica è di fatto uno sconto sulla bolletta della luce, destinato sia a famiglie numerose che a reddito basso, ma anche a cittadini che versino in una grave condizione di malattia fisica e necessitino quindi di particolari attrezzature elettromedicali.

Dal punto di vista dei requisiti principali, due sono le condizioni previste per l’erogazione del sostegno:

  1. il possesso di un ISEE del nucleo familiare che non superi gli 8.256 euro l’anno o
  2. la presenza di una famiglia nella quale vi siano 3 figli a carico e un ISEE non superiore a 20 mila euro annui.

Per richiedere l’applicazione del Bonus bisognerà essere dei clienti domestici (sono quindi escluse le società), avere una precisa potenza impegnata (fino a 3kW per un numero di componenti del nucleo familiare di 4 e fino a 4,5 kW per un numero superiore a 3) ed essere intestatari di un contratto di fornitura elettrica esclusivamente per il proprio immobile di residenza. Nel caso di un nucleo familiare nel cui contesto viva una persona affetta da grave malattia, costretta all’utilizzo dei macchinari elettromedicali sopramenzionati, non vi è alcuna limitazione di residenza o di potenza impegnata.

In cosa consiste il Bonus Elettricità

A quanto effettivamente corrisponde lo sconto relativo all’energia elettrica? Tale importo dipenderà dal numero dei componenti del nucleo familiare: se essi sono tra 1 e 2 la cifra ammonterà a 112 euro annui, se fra 3 e 4 a 137 euro, se tra 5 e 6 a 165 euro all’anno.

Come richiedere il Bonus

Il cittadino interessato dovrà inoltrare la richiesta per usufruire del Bonus sociale energia elettrica 2020, corredata di copia del proprio documento di identità e modello ISEE 2020, presso il proprio Comune di residenza o presso un ufficio Caf competente, i quali invieranno i moduli preposti in modo che il Comune stesso possa autorizzare il distributore elettrico a riconoscere ed elargire il Bonus.

In caso ci sia necessità di delegare qualcuno all’inoltro della richiesta, si dovrà allegare il documento di identità del delegato e sottoscrivere ogni informazione relativa al titolare della richiesta stessa (nominativo, residenza, Pod della fornitura, stato di famiglia, tipo di contratto di fornitura elettrica).

È importante infine sottolineare che il Bonus energia elettrica 2020 ha una validità di un anno, alla fine del quale sarà quindi necessario inoltrare una nuova richiesta per poter continuare ad usufruire dell’agevolazione sulle bollette.

Regina Picozzi