Continua la collaborazione con la Banca d’Italia in una nuova collana video sui Governatori. Le puntate ripercorrono attraverso le biografie tutta la storia dell’Istituto bancario, che è andata di pari passo con quella dell’economia italiana.

Per Orizzonti tv la storia economica assume un ruolo di primo piano e lo fa attraverso una narrazione speciale, quella di Paolo Mieli, che all’autorevolezza aggiunge un linguaggio chiaro e semplice con spiegazioni esaustive, ma sintetiche.

Le origini delle banche si perdono nella notte dei tempi. Non così quelle delle banche centrali, la loro storia si condensa tutta negli ultimi tre secoli dell’età moderno-contemporanea.

Paolo Mieli ci accompagnerà in un nuovo viaggio nella la storia e si partirà dalla nascita della Banca d’Italia, per soffermarsi in ogni puntata, sui primi Governatori, Bonaldo Stringher e Vincenzo Azzolini, passando per Governatori che hanno lasciato un segno nella storia del nostro paese, come Donato Menichella, Luigi Einaudi e Carlo Azeglio Ciampi, che furono anche Presidenti della Repubblica, Guido Carli e Paolo Baffi, civil servant, che ebbe un ruolo di primo piano nella vicenda di Giorgio Ambrosoli, con lo scandalo legato a Michele Sindona e il Banco Ambrosiano. Si arriverà fino ad oggi con Antonio Fazio in carica negli anni novanta, l’attuale Governatore Ignazio Visco e Mario Draghi, effettivo Presidente della Banca Centrale europea; entrambi hanno ancora un ruolo di primo piano nell’economia contemporanea.

Ultimo Espisodio

Ignazio Visco

Nato a Napoli il 21 novembre 1949 si diploma al Liceo Torquato Tasso di Roma.
Laurea in Economia e Commercio all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” (1971), Master of Arts (1974) e Ph.D. (1981) in Economics alla University of Pennsylvania (Philadelphia, USA).

Playlist: I Governatori della Banca d’Italia 10Episodi

Mario Draghi

Nato nel 1947. Dopo la laurea in economia all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, riceve il Ph.D. in economia dal Massachusetts Institute of Technology di Boston. Dal 1981 al 1991 è Professore Ordinario di economia e politica monetaria presso l’Università di Firenze.

Dal 1984 al 1990 ricopre la carica di Direttore esecutivo presso il Consiglio di amministrazione della Banca Mondiale. Dal 1991 al 2001 è Direttore Generale del Tesoro e ha guidato i lavori della Commissione incaricata di redigere il Testo Unico in materia di intermediari e mercati mobiliari.

Dal 2002 al 2005 è Vice Presidente e Managing Director di Goldman Sachs International. Ricopre la carica di Governatore della Banca d’Italia dal 29 dicembre 2005 al 31 ottobre 2011. Dal 1° novembre 2011 Mario Draghi è Presidente della Banca centrale europea. A febbraio 2012 viene nominato Governatore onorario della Banca d’Italia.

I Governatori della Banca d’Italia

Antonio Fazio

Nato nel 1936 ad Alvito (Frosinone), si laurea in Economia e Commercio nel 1960. In seguito è studente del dipartimento di Economia del Massachusetts Institute of Technology e poi consulente del Servizio Studi della Banca d’Italia.

Assunto dalla Banca d’Italia nel 1966, è assegnato al Servizio Studi, che dirigerà dal 1973 al 1979, per poi essere nominato nel 1980 Direttore centrale per la ricerca economica. Dal gennaio 1982 diviene Vice direttore generale della Banca. In tale veste segue, in particolare, i problemi della politica e della gestione monetaria e i mercati finanziari. E’ nominato Governatore nel maggio 1993 e ha guidato l’Istituto nella fase di passaggio dell’Italia all’Unione monetaria europea. Ha rivestito tale carica fino al dicembre 2005.

I Governatori della Banca d’Italia

Carlo Azeglio Ciampi

Nato nel 1920. Laureato in lettere e filosofia a Pisa nel 1941, nello stesso anno si diploma presso la Scuola Normale Superiore. Conclusa la guerra, si laurea in giurisprudenza. Entra in Banca d’Italia nel 1946  e nel 1960 viene assegnato al servizio Studi del quale, nel 1970, assume la guida.

Vice direttore generale nel 1976, Direttore generale nel 1978, è nominato Governatore nel settembre del 1979. Assume nell’aprile 1993 la presidenza del Consiglio dei ministri, carica che conserverà sino al 1994. È ministro del Tesoro e ministro del Bilancio e della programmazione economica dal 1996 sino al 1999 e poi presidente dell’Interim Committee del Fondo monetario internazionale.

Dal maggio 1999 al maggio 2006 è stato Presidente della Repubblica italiana. Senatore a vita quale ex Presidente della Repubblica e Governatore onorario della Banca d’Italia.

I Governatori della Banca d’Italia

Paolo Baffi

Nato nel 1911. Si laurea in Economia e Commercio all’Università Bocconi.

Nel 1936 entra in Banca d’Italia assegnato al servizio Studi, che poi dirige dal 1945 al 1956. È membro della Commissione economica presieduta da Giovanni Demaria presso il ministero per la Costituente. Consigliere economico della Banca d’Italia e della Banca dei Regolamenti Internazionali dal 1956 al 1960.

E’ stato Direttore generale della Banca d’Italia dall’agosto 1960 e Governatore dal luglio 1975 al settembre 1979. Gli viene conferito il titolo di Governatore onorario della Banca d’Italia. Socio nazionale dell’Accademia dei Lincei dal 1972, è presidente della Società italiana degli economisti dal 1980 al 1982.

È membro del consiglio di amministrazione della BRI dal 1975; ne diviene vice presidente nel 1988.

I Governatori della Banca d’Italia

Guido Carli

Nato nel 1914 è stato funzionario dell’IRI dal 1937. Nel 1939 inizia a occuparsi di pianificazione bellica e nel 1945 è membro della Consulta Nazionale e consigliere di amministrazione dell’Ufficio Italiano dei Cambi, di cui diventa consulente generale. Nel 1947 è direttore esecutivo per l’Italia nel Fondo monetario internazionale. Ministro del commercio con l’Estero dal maggio 1957 al luglio 1958.

Direttore generale della Banca d’Italia dall’ottobre 1959 e nominato Governatore dall’agosto 1960 al luglio 1975. Presidente della Confindustria dal 1976 al 1980.

Eletto senatore nel 1983, è ministro del Tesoro dal 1989 al 1992. Nel 1978 è Presidente della Libera università internazionale per gli studi sociali (Luiss)

I Governatori della Banca d’Italia

Donato Menichella

Nato nel 1896. Dopo la laurea presso l’Istituto di Scienze Sociali Cesare Alfieri di Firenze, è assunto nel 1920 all’Istituto nazionale per i cambi con l’estero.

Nel luglio 1921 entra nei ruoli della Banca d’Italia dove si occupa delle pratiche relative alla liquidazione della Banca Italiana di Sconto. Nel 1931 assume la carica di Direttore generale della Società Finanziaria Italiana. Direttore di entrambe le sezioni dell’IRI nel 1933, Direttore generale dall’agosto 1934, si dimette nel novembre 1943. Nel dopoguerra è Direttore generale della Banca d’Italia1946.

Dal maggio 1947, data in cui Einaudi diventa ministro, esercita le funzioni di governatore. È nominato Governatore nel 1948 e le sue dimissioni avranno effetto nell’agosto 1960. Gli viene conferito il titolo di Governatore onorario della Banca d’Italia.

I Governatori della Banca d’Italia

Luigi Einaudi

Nato nel 1874. Docente di Scienza delle finanze nelle Università di Torino e Milano e di Economia politica a Torino, è stato anche collaboratore di giornali italiani e stranieri. Esponente del Partito liberale e Senatore dal 1919.

Fu nominato Governatore della Banca d’Italia dal 1945 al 1948, ma non esercita la funzione dopo il maggio 1947, a seguito della nomina a vice presidente del Consiglio e ministro delle Finanze e del Tesoro (31 maggio 1947).

Passa subito dopo al ministero del Bilancio (giugno 1947 – maggio 1948), con compiti di coordinamento degli altri dicasteri economici.

Membro della Consulta Nazionale e deputato all’Assemblea Costituente. E’ stato il primo Presidente della Repubblica dal 1948 al 1955. Alla fine del mandato presidenziale riprende la sua attività di professore universitario.

I Governatori della Banca d’Italia

Vincenzo Azzolini

Nato nel 1881. Laureato in giurisprudenza all’Università di Napoli, entra al ministero del Tesoro nel 1906 e si occupa soprattutto di rapporti finanziari con l’estero e con Stringher lavorano alla stabilizzazione della lira nel 1927.

Nello stesso anno è nominato Direttore generale del Tesoro. Nel luglio 1928 diventa Direttore generale della Banca d’Italia. Dopo la morte di Stringher è nominato Governatore dell’Istituto nel 1931 e mantiene la carica fino al 1944

I Governatori della Banca d’Italia

Bonaldo Stringher

Nato nel 1854. Diplomatosi a Ca’ Foscari in economia, è funzionario statistico del ministero dell’Agricoltura e in seguito dirigente del ministero delle Finanze. Si occupa in particolare di politica doganale. Direttore generale del Tesoro dal 1893 al 1898, è poi nominato consigliere di Stato; viene eletto deputato nel 1900 e nominato sottosegretario al Tesoro.

I Governatori della Banca d’Italia