Condividi su: Facebook Twitter

Nato nel 1896. Dopo la laurea presso l’Istituto di Scienze Sociali Cesare Alfieri di Firenze, è assunto nel 1920 all’Istituto nazionale per i cambi con l’estero.

Nel luglio 1921 entra nei ruoli della Banca d’Italia dove si occupa delle pratiche relative alla liquidazione della Banca Italiana di Sconto. Nel 1931 assume la carica di Direttore generale della Società Finanziaria Italiana. Direttore di entrambe le sezioni dell’IRI nel 1933, Direttore generale dall’agosto 1934, si dimette nel novembre 1943. Nel dopoguerra è Direttore generale della Banca d’Italia1946.

Dal maggio 1947, data in cui Einaudi diventa ministro, esercita le funzioni di governatore. È nominato Governatore nel 1948 e le sue dimissioni avranno effetto nell’agosto 1960. Gli viene conferito il titolo di Governatore onorario della Banca d’Italia.