Condividi su: Facebook Twitter
Glossario:

Attività finanziarie

Le attività finanziarie esprimono un contratto stipulato tra le parti e aventi per oggetto lo scambio di moneta nel tempo. In base alla natura contrattuale e alla natura economica dello scambio si possono distinguere quattro principali categorie: contratti di indebitamento, contratti di partecipazione, contratti di assicurazione e contratti derivati (Vedi “Cosa sono le attività finanziarie?”).

Contratti derivati

Uno strumento derivato è un contratto o un titolo il cui prezzo si basa sul valore di mercato di un altro strumento finanziario, che viene definito sottostante. Quest'ultimo può essere riferito, per fare degli esempi, ad azioni, valute, tassi d'interesse o indici finanziari (Vedi “Contratti derivati: conoscerli per non temerli”).

Mutui subprime

Mutui o prestiti concessi a clienti definiti ad alto rischio. Sono chiamati subprime perché hanno, a causa delle loro caratteristiche e rischi, una qualità non primaria, ossia inferiore a quella dei debiti primari (prime), che sono invece erogati a soggetti con una storia creditizia e garanzie sufficientemente affidabili (Vedi “Mutui subprime: alla radice della crisi”).

Le tre funzioni di un sistema finanziario

È un sistema integrato di strumenti, istituzioni e mercati esistenti in un dato luogo in un dato momento. Esso svolge tre importanti funzioni: in primis la funzione creditizia, in quanto realizza il trasferimento di risorse dal risparmio agli investimenti; in secondo luogo, la funzione monetaria, perché assicura l’efficiente funzionamento del sistema dei pagamenti; infine, trasmette al sistema economico gli impulsi della politica monetaria ed economica (Vedi “Politica monetaria: strumenti e tipologie”).

Fai la tua domanda

C’è una parola o un argomento sui quali vorreste fare domande ai nostri esperti? Potete farlo inviando una email all’indirizzo redazione@orizzonti.tv.