Condividi su: Facebook Twitter

H1 Definizione di spread

In inglese significa ampiezza, apertura, e quindi in senso lato anche forbice o allargamento. In finanza viene utilizzato con diversi significati, tra i quali figura il credit spread, quello del quale abbiamo molto sentito parlare sui media. Esso è il differenziale tra il tasso di rendimento di un titolo caratterizzato dal rischio di default e quello di uno privo di rischio. È dunque un metro di confronto tra la rischiosità di due titoli sovrani.

Nel caso italiano, dunque, si tratta della differenza tra il rendimento dei Btp nostro Paese e i Bund tedeschi, anche se lo strumento si presta a diverse coppie di enti paragonabili.

Lo spread in borsa

Nel gergo della borsa il termine ha sempre indicato la differenza in termini percentuali tra la domanda e l’offerta. In altri termini, se c’è qualcuno che vuole comprare le azioni di una società e qualcuno che le vuole vendere, la differenza che si registra tra il miglior offerente e il miglior venditore è detta, appunto, spread. (Vedi anche “Cosa è lo spread?”).

Fai la tua domanda

C’è una parola o un argomento sui quali vorreste fare domande ai nostri esperti? Potete farlo inviando una email all’indirizzo redazione@orizzonti.tv.