Condividi su: Facebook Twitter
Glossario:

Trading

L'attività attraverso la quale si vendono e si comprano azioni sui mercati finanziari di tutto il mondo o anche altri strumenti finanziari come obbligazioni e derivati con l'obiettivo di generare guadagn (Vedi “Cosa è il Trading”).

Conoscere la volatilità

È intesa come l’escursione dell’andamento di un mercato e di qualsiasi strumento finanziario. In sostanza, quando rispetto a un prezzo medio l’oscillazione verso l’alto o verso il basso si fa più repentina, frequente e ampia si dirà che la volatilità è in aumento, viceversa quando i prezzi di uno strumento o di un indice tenderanno ad assestarsi appiattendosi sui valori medi si dirà che è in calo.

Cosa indica la volatilità

Generalmente è un indicatore dell’interesse e del nervosismo che aleggia intorno a uno strumento finanziario; in realtà bisogna anche considerare che la volatilità come tale è anche un indice calcolato sul mercato americano di Chicago, dove si valuta l’andamento delle opzioni sugli indici delle scadenze future e si elaborano indicatori che mostrano il prezzo richiesto per le scommesse sulla salita o sulla discesa di determinati strumenti.

Siccome il nervosismo spinge gli operatori a vendere, la volatilità generalmente aumenta quando i mercati scendono e diminuisce quando i mercati salgono, creando la nota correlazione per cui essa ha un andamento specularmente opposto a quello degli indici di borsa.

Intervento di:

Davide Biocchi

Trader e formatore presso Directa sim

Davide Biocchi, classe 1966, ex- albergatore e ora trader a tempo pieno. Le prime esperienze di Borsa si svolgono tramite il borsino della banca; poi, da febbraio 1999, con l’avvento del trading on line, la Borsa diventa parte integrante della sua vita.