Il social del momento: Tik Tok

Condividi su: Facebook Twitter

Inizialmente utilizzata e conosciuta solo dai teenager, l’app di social media Tik Tok, vero e proprio fenomeno della tecnologia, sta ormai spopolando anche tra gli adulti, essendo divenuta sempre più nota anche grazie al suo utilizzo da parte di influencer, personaggi del mondo dello spettacolo e non solo.

Che cosa ci si può fare

Tra le sue principali funzioni c’è quella di permettere all’utente di condividere clip di 15 o 60 secondi abbinate a musica, filtri ed effetti sonori, comprendenti balletti, mini-sketch comici, parodie musicali o lip-sync (ovvero video con sincronizzazione labiale, in cui si muove la bocca in sincrono con una canzone o con la scena di un film), attraverso un montaggio molto rapido ed estremamente intuitivo.

Attualmente l’applicazione, che solo ad agosto scorso è stata la più scaricata fra tutte quelle esistenti (superando persino Youtube, Whatsapp. Instagram e Messenger), è disponibile in ben 34 lingue, con oltre 150 milioni di utenti attivi.

E il suo utilizzo continua ad aumentare.

Dalla Cina con brio

La sua storia è iniziata due anni fa, quando il colosso cinese Bytedance, che già l’aveva lanciata in Cina con il nome di “Douyin” l’anno precedente, ha acquistato per 800 milioni di dollari Musical.ly (altra app molto diffusa tra i giovanissimi, che tramite il playback consente di creare video a tema musicale imitando le star internazionali), fondendola poi proprio con Douyin: dall’unione delle due piattaforme è nata Tik Tok.

Talento e creatività

Il segreto del suo successo? Stimola il talento accrescendo la creatività.

Gli utenti registrati possono infatti, oltre a produrre video di sincronizzazione labiale, utilizzare effetti speciali (il “cambio abito” ne è un esempio, molto diffuso tra gli influencer), danzare, fare duetti, realizzare musical, recitare, fare presentazioni e così via, salvando poi le foto e i video creati sul proprio cellulare e condividendoli su altri social.

Come funziona

Per poter usufruire di tutte le potenzialità di Tik Tok basta, prima di tutto, scaricare l’applicazione (che è disponibile gratuitamente su App Store e Google Play Store) sul proprio telefono: la sua icona è una nota musicale al neon su sfondo scuro. Dopo averla aperta, si visualizzeranno immediatamente i video in riproduzione che sono stati caricati da altri utenti.

Si potrà condividere un proprio prodotto soltanto dopo essersi iscritti creando uno specifico account, inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica o il proprio numero di telefono, o diversamente accedendo da altri personali account già esistenti su Twitter, Google, Facebook o Instagram.

Nelle condizioni in termini di privacy è stabilito che il limite di età per poter utilizzare Tik Tok sia di 13 anni, anche se naturalmente tale sbarramento potrebbe essere superato inserendo una data di nascita non veritiera.

Ad oggi, in Italia, sono oltre 3 milioni gli utenti che usano attivamente Tik Tok. E il loro numero è destinato a crescere.

Regina Picozzi